Human Hair Extensions hair extensions for men paula young wigs cheap human hair wigs wigs for white women best human hair extensions Wigs for black women short wigs for black women Wigs for women
hair extensions for men women's wigs human hair wigs real hair wig wig types christie brinkley hair extensions cap wigs wigs for men lacefront wigs best wigs ken paves wigs hair extensions for men human hair wigs for black women human hair wigs for white women cheap human hair wigs best human hair extensions real human hair extensions cheap human hair extensions
Pan di Sorc

 Hotline : +39 328 7633563

Pan di Sorc

Pan di Sorc

0 comments

Viene prodotto tutto l'anno e ha, quale caratteristica identificativa della sua originalità, un'ostia commestibile sulla quale è stampato il marchio. Si tratta del pan di sorc, alimento dolce e speziato nato - probabilmente - durante la dominazione asburgica quando, da Gemona e zone limitrofe, l'impero asburgico attingeva per manodopera specializzata.

Il pan di sorc, dolce e speziato, è infatti ricco di contaminazioni d'oltralpe che si preparava per le feste e si regalava soprattutto durante il Natale. Non esiste una ricetta unica, viso che ognuno lo preparava a suo modo anche se la base era sempre formata da un mix di farina di mais (il sorc), segale, frumento, fichi secchi e, in alcuni casi, anche uvetta e semi di finocchio. La caratteristica principale era che i cereali usati erano quelli a cosiddetto ciclo breve, i cinquantini, ovvero quelli che si sviluppano e maturano in massimo 50 giorni.

Il pan di sorc è una pagnotta rotonda alta pochi centimetri e con la crosta molto scura e fragrante
che fa da contrasto con la mollica gialla e dal caratteristico aroma di polenta e veniva consumato sia dolce sia salato, come accompagnamento ai salumi. Se, invece, veniva essiccato era poi inzuppato nel latte o diventava uno degli ingredienti dei crafut, polpetta di fegato e reni di maiale tritati finemente ed impastati appunto con pane di mais grattugiato, uva sultanina, scorze di limone e mele.

Dopo l'abbandono della coltivazione dei cereali cinquantini, la produzione di pan di sorc era fortemente diminuita e si era limitato al solo uso casalingo ma grazie all'Ecomuseo delle Acque del Gemonese che, alcuni anni fa, ha avviato un progetto di recupero della filiera del pan di sorc, si è cominciato a riproporre il consumo e la vendita di questo tipo di pane.

L'obiettivo del Presidio è di aumentare la richiesta del pan di sorc da parte dei consumatori permettendo un allargamento della filiera anche ad altri coltivatori e fornai del territorio. Per questo, e per tutelare il pane e i produttori, è stato depositato un marchio collettivo riconosciuto dal Ministero delle Attività Produttive, che garantisce l'origine e la qualità del prodotto.

Share it!

Contact

Comune di Pontebba, Piazza Garibaldi, 1
33016 Pontebba (UD)
Cell: +39 328 7633563
Phone: +39 0428 90161
Fax:+39 0428 91133
Email:info@tastetheborders.eu
P.Iva: 00484630306 Cod. Fisc. 84000930309